Comune di Mozzo

La casetta dell'acqua



















Da giugno 2014  è stata installata e attivata la “casetta del’acqua” che consente ai cittadini di Mozzo di acquistare acqua gasata o naturale sottoposta a trattamento filtrante al costo di 5 centesimi al litro (prezzo bloccato per i prossimi 2 anni): questa soluzione, oltre ad un risparmio sull’ acquisto dell’acqua, dovrebbe ridurre anche il numero di bottiglie in pet che vengono conferite al servizio di raccolta rifiuti, con ulteriore beneficio di costi a favore della cittadinanza, favorendo inoltre l’uso dell’acqua distribuita dalla rete idrica comunale.
Il funzionamento del distributore è semplice, dotato al suo interno di macchinari in grado di erogare acqua liscia a temperatura ambiente, refrigerata e gassata refrigerata. Per l’acquisto si potranno usare monete oppure una tessera a scalare del valore di 2,5 euro. Nelle ore serali, la struttura è dotata di illuminazione a led.
I costi di manutenzione e delle utenze sono a carico della azienda che ha in carico il servizio, mentre l’Amministrazione Comunale ha provveduto ai costi di allacciamento e della base su cui poggia la struttura. L’acqua erogata proviene dall’acquedotto cittadino (dunque già di per sé potabile come è possibile rilevare anche dal sito dell’asl ) ma è ulteriormente filtrata attraverso tre stadi distinti: pre filtro per eliminare le impurità superiori a 5 micron (sabbia, scaglie, limo, ruggine, materiale fine in genere); secondo filtro per eliminare le impurità superiori a 3 micron e per eliminare cloro e odori sgradevoli ma senza per questo alterare le principali caratteristiche organolettiche principali; lampada UV per garantire la sterilizzazione e dunque una maggior sicurezza dal punto di vista microbiologico.
Nell’ottica di dare sempre la massima garanzia tutte le tubazioni e tutti i filtri saranno soggetti a costante monitoraggio, in osservanza alle direttive ASL.
 La gasatura avverrà solo al momento della richiesta (no stoccaggio) mediante apposito frigo / gasatore a sua volta alimentato da bombole contenenti CO2 alimentare. Ogni bocchetta è dotata di pulsante stop / start giusto per permettere a chiunque durante l’erogazione di riempire bottiglie dal contenuto “frazione di litro”. Al momento dell’erogazione l’acqua ha una temperatura di circa 10° C. 
A fianco del distributore è attivo anche un distributore di diversi prodotti tra cui bibite, snack, sacchetti per la raccolta di umido e di deiezioni animali.

dal 18/06/2014 (giorno dell'installazione) al 31/12/2016 presso "la casetta dell'acqua" sono stati erogati circa 350.000 litri di acqua pari ad una media giornaliera di 377,5 litri.
Non sono state quindi utilizzate (e conferite allo smaltimento) circa 233.300 bottiglie da 1.5 litri corrispondenti a 6,766 tonnellate di plastica e che si è evitato in questo modo di immettere nell'atmosfera oltre 71 tonnellate di CO2.


scarica qui le analisi aggiornate dell'acqua erogata    

scarica le analisi dell'acqua effettuate dal gestore della rete idrica Uniacque